RITENGO CHE SIA DOVERE DI CHIUNQUE E A MAGGIOR RAGIONE DI NOI ITALIANI, FARE DI TUTTO PER PROMUOVERE, SALVAGUARDARE E DIVULGARE L'ARTE IN TUTTE LE SUE ESPRESSIONI.
UNA SOCIETA' DISTRATTA SUI FATTI DELL'ARTE E' UNA SOCIETA' VOTATA ALL'IMPOVERIMENTO... E NOI, DA QUESTO PUNTO DI VISTA, LO SIAMO GIA' ABBASTANZA!






Vota questo blog

Siti

lunedì 30 maggio 2016

Chiara Mazzocchi "Exhibition/Sell Photos" a cura di Käthe Bauer



Dal prossimo 5 giugno a Berlino, presso la OpenAirGallery si inaugura "Exhibition/Sell Photos" a cura di Käthe Bauer dove si potrà ammirare il lavoro fotografica dell'ottima Chiara Mazzocchi... se passate di lì...

“COLORS for Portofino” mostra personale di Alfredo Pieramati a Portofino

L'amico Alfredo Pieramatti conquista la piazzetta di Portofino...



COLORS for Portofino
Mostra personale del Maestro  Alfredo  Pieramati
11 giugno - 30 giugno  2016
Galleria d’Arte Portofino



Sabato 11Giugno 2016 dalle 17:00  negli spazi della prestigiosa “Galleria d’Arte Portofino” nella famosa piazzetta del borgo,  si inaugurerà “COLORS for Portofino” la  personale del Maestro Alfredo Pieramati “ patrocinata dal Comune di Portofino e dalla Federazione Italiana Vela (FIV).
L’esposizione sarà visitabile fino al 30 giugno.
Venticinque  le opere in esposizione, alcune create appositamente per questo evento.
Realizzate con  la cura e la  ricercatezza che contraddistinguono quest’artista, spaziano dalla "Real POP” delle ultime opere di Portofino, alle sferzanti “Vele al Vento” senza tralasciare le tecnologiche opere del  “Concettto Virtuale”.
Una mostra da vedere, visitare e godere a tutto tondo, facendosi rapire dall’universo cromatico e luminoso che ogni singola opera rimanda ai nostri occhi.
La mostra sarà presentata dal Professor Giancarlo Telloli, curatore del Maestro da ben 18 anni.
C’è il mare di tutto il mondo a specchiarsi nelle acque di Portofino: la tempesta degli oceani e la bonaccia delle cale riparate, lo sferzare dei colpi di vento e il calore del sole sulla pelle, i silenzi che vivono al largo e l’allegro colloquiare dei bagnanti, sdraiati sulle rive. Portofino è un mondo racchiuso nel magico cerchio della sua completezza. E un bagliore di questo mondo il Maestro Alfredo Pieramati sa cogliere nelle opere in esposizione presso la prestigiosa Galleria d’Arte Portofino: che assonanza profonda fra il pittore solo apparentemente figurativo e la località solo apparentemente alla moda! È un’assonanza che parte dalle linee essenziali delle case, tanto realisticamente colte nei quadri dedicati all’abitato, e prosegue nella linea ardita delle vele in regate o strambate che sanno di sogno.
La vegetazione poi, come le onde, riprende il cerchio di quel mondo di cui Portofino è il centro e cui le calate, come le insenature e i promontori a picco fanno da quinte, come in un teatro. Paesaggi più sognati che descritti, cui l’impiego di un colore intenso, squillante eppure caldo e rassicurante da l’ultimo tocco di suggestione. Rivive in queste opere quel concetto virtuale cui Pieramati si accostò sin dall’inizio della sua stagione creativa.
Giancarlo Telloli

Dati riepilogativi:
Titolo: “COLORS for Portofino” personale dell’artista Alfredo Pieramati
Inaugurazione:  Sabato 11 giugno 2016 dalle 17:00
Spazio esposito: Galleria d’Arte Portofino
Indirizzo: Piazza Martiri Olivetta 7- 16034 Portofino (GE) Italia 
Curatore e contributo critico: Professor Giancarlo Telloli
Durata mostra: 11 giugno - 30 giugno 2016 
Orari ad ingresso libero: tutti i giorni  dalle 10 alle 20:00 –
Contatti Galleria: 0185 269322  - http://www.galleriaportofino.it-info@galleriaportofino.it
Catalogo in Mostra: Edizione Emmegimultimedia srl
Sponsor Istituzionali: con il patrocinio del Comune di Portofino e della FIV (Federazione Italiana Vela)
Partner: Edizione Emmegimultimedia, Golf People Magazine, Milani Cadeo (ufficio stampa esterno), Portofino Coast,

ALFREDO PIERAMATI
ULTIME MOSTRE 

Milano galleria Eustacchi 1983 – S. Margherita Ligure 1985 (Galleria S.Margherita) – S. Margherita Ligure 1987 – Porto turistico di Lavagna 1988 – (Assessorato turistico) –Galleria Duomo(Crema) 1988 – Edizione Bautta 1989–90 – Avis Comune di Milano “ ELtesinel” 1990 – Università Statale di Milano ISTU 1990 – Milano Palazzo Arengario 1990 – Saletta d’ Arte Festa del Perdono 8 1990 – Saletta d’arte via Festa del Perdono 8 1991 Milano – Gall. Centro Arte 1998 – Saronno Gall.Centrale 2000 – Courmayeur Centro Arte 2001 – Courmayeur Gall. My Art 2002 – Courmayeur Torre Malloquin 2004 – Courmayeur Torre Malloquin 2005 – CourmayeurTorre Malloquin 2006 – CourmayeurTorre Malloquin 2007 – Courmayeur Torre Malloquin 2007 – Milano Centro Rosetum 2007 – Aosta Saletta dei Portici 2007 – Milano Galleria San Lorenzo 2008 – Courmayeur Torre Malloquin 2008 – Finale Ligure Galleria BERSANI 2008 – Finale Ligure Galleria Bersani (Dubai) 2008 – Finale Galleria Bersani 2009 – Torino Galleria Novalis 2009, – ARTE 900 Milano 2012 – ARTE Pordenone 2013, – ARTE Padova 2013”– Galleria Passepartout 2014 – “Galleria Mariani” 2014 – Monza Villa Reale 2015.
HANNO SCRITTO DI LUI 

22 giugno 1989 “La Repubblica” – 12 luglio 1989 “La Gazzetta dello Sport” – 22 ottobre 1989 “Il Giorno” – 23 ottobre 1989 – “Corriere della Sera” – 27 ottobre 1989– “Arte e cultura” –10 maggio 1990 – “Corriere della Sera” – 6 dicembre 1990 “Corriere della Sera” – 22 febbraio 1990 “Corriere della Sera” – 17 marzo 1990 “Corriere della Sera” – 14 maggio 1990 “Corriere della Sera” – 9 maggio 1990 “Il Giornale” – 5 aprile 1990 “Corriere della Sera” – Luglio 1990 “Milano 90” – 16 Febbraio 1991 “Corriere della Sera” –15 Aprile 1991 “Corriere della Sera” –13 Maggio 1991 “Corriere della Sera” – Luglio 1991 “ Milano 90” – Maggio 1992 “Milano 90” – Settembre 1992 “Il Giornale” –19 febbraio 1992 “La Repubblica” “Art Convestion Italia” – 1997–2000 “Arte Mondadori” “La Stampa” 2007 “La Valleé 2007”
Silvia D’Ambrosio, Giuseppina Pedata Gallo, Ursula Celesia, Antonino De Bono, Giancarlo Telloli, C. Costantino “Arte Mondadori” 2007 – “Arte Mondadori” 2008 – “Corriere della Sera” 2008 – “La Repubblica” 2008 – “Life Club” 2009 – “ Imballaggi” 2010 – “Corriere della Sera”2014,Golf People Magazine 2015 , GOLF 2015, Portofino Coast 2015
La Galleria d’Arte Portofino è stata fondata dai Brusacà nel 1993. La famiglia Brusacà ha svolto attività in Portofino sin dal 1945; fra le diverse iniziative, anche la prima e quindi la più antica galleria d’arte del posto.
La galleria propone in permanenza opere di pittori e scultori contemporanei fra i più noti in Italia.
Una particolare attenzione viene dedicata alla ricerca di nuovi “talenti” che si affacciano sul panorama artistico italiano e non, al fine di poterli presentare al pubblico internazionale di riguardo che visita Portofino.


Isgrò a Milano a Palazzo Reale... a cura di Marco Bazzini

A Palazzo Reale a Milano arriva Isgrò...





Dal 29 giugno al 25 settembre 2016 Milano rende omaggio a Emilio Isgrò con una grande antologica contemporaneamente allestita in più sedi, a cura di Marco Bazzini.
Emilio Isgrò, figura pressoché unica nel panorama dell’arte contemporanea nazionale e internazionale, ha fondato un nuovo linguaggio di grande originalità e trasparenza con le sue celebri cancellature e i suoi interventi sul testo in tutte le lingue e in tutte le forme.
Tre le sedi del progetto espositivo: Palazzo Reale dove sarà esposta una selezione di lavori storici ricca di oltre 200 opere tra libri cancellati, quadri e installazioni; Gallerie d’Italia, con l’anteprima del celebre ritratto di Alessandro Manzoni dipinto da Hayez e cancellato in bianco; Casa del Manzoni, sempre con un nuovo lavoro: “I promessi sposi” cancellati per venticinque lettori e dieci appestati.

Il progetto è promosso e prodotto dal Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale, Intesa Sanpaolo, Centro Nazionale Studi Manzoniani, dalla casa editrice Electa e nasce da un’idea dell’Archivio Emilio Isgrò.


Una mostra Comune di Milano Cultura, Palazzo Reale, Archivio Isgrò
A cura di  Marco Bazzini

sabato 28 maggio 2016

Ci siamo! E' arrivato il momento per la SETTIMANA DELL'ARTE 2016




Ci siamo!

Archiviata anche "l'operazione Nespolo", arrivata dopo Balzano, Fioresi, Lucca Art Fair ect. ect. (tutti appuntamenti che hanno riempito la mia agenda in questo lungo mese di maggio), è arrivato il momento di concentrarsi sulla 16° edizione della Settimana dell'Arte "targata" Casa d'Arte San Lorenzo, che si svolgerà dal 4 all'11 giugno in Sardegna all'interno della struttura turisica Santa Giusta.


L'intero staff della Galleria sarà a disposizione degli oltre 400 ospiti che sono stati invitati a trascorrere 7 giorni di vacanza in uno dei luoghi più belli d'Italia: la Costa Rei; dove potranno scandire la loro giornata fra relax, mare, ottima cucina e tanti, tanti, appuntamenti con l'arte.

Una settimana unica, irripetibile e non replicabile, ogni anno sempre diversa!

Negli anni passati, abbiamo coinvolto gli ospiti della Galleria, in un percorso alla scoperta dei protagonisti del mondo dell’arte: da Armodio a Borghese, da Aligi Sassu a Mark Kostabi, da Fiume a Schifano, da Giosetta Fioroni a Ugo Nespolo, solo per fare alcuni esempi.

Quest'anno, per l'edizione del 21° anno di attività avremo in Sardegna con noi, oltre alla presenza del Prof. Ivan Quaroni, un "esercito di artisti":

Massimiliano Alioto, Christian Balzano, Thomas Berra, Giuseppe Bombaci, Roberto Braida, Karina Chechik, Vanni Cuoghi, Domenico Di Genni, Giuliano Giuggioli, Andrea Gnocchi, Irene Lopez De Castro, Giovanni Maranghi, Gianfranco Meggiato, Matteo Nuti, Matteo Tenardi, Pier Toffoletti e ospite d'eccezione Nadja Perilli, figlia del grande Maestro 
Achille Perilli. 


Sedici edizioni dove abbiamo trasmesso la nostra passione per l'Arte, condiviso la scoperta della bellezza e introdotto alla giovane creatività, presentando ogni volta nuovi giovani artisti che oggi occupano un importante spazio nella proposta nazionale ed internazionale.

L'edizione 2016 sarà quella dei grandi numeri, dei grandi ritorni e delle grandi conferme.
Ecco l'elenco, forse addirittura incompleto, dei nomi degli artisti di cui gli ospiti potranno ammirare le opere.

Carla Accardi 
Lorenzo Acquaviva 
Valerio Adami 
Afro
Luca Alinari 
Massimiliano Alioto 
Getulio Alviani 
Cosimo Andrisano 
Franco Angeli 
Pietro Annigoni 
Franco Anselmi 
Arman 
Armodio 
Bernard Aubertin

Enrico Baj 
Bak Abo 
Christian Balzano 
Massimo Barlettani 
Luca Bellandi 
Cesare Berlingeri 
Thomas Berra 
Maurizio Biagini 
Alighiero Boetti 
Giuseppe Bombaci 
Agostino Bonalumi 
Franz Borghese 
Fernando Botero
Roberto Braida 
Antonio Bueno 
Xavier Bueno

Sandro Cabrini 
Fabio Calvetti 
Leonardo Cambri 
Carlo Cane 
Piero Cane 
Paolo Caponi 
Michele Cascella 
Paolo Cassarà 
Enrico Castellani 
Paolo Ceribelli 
Giuseppe Cesetti 
Karina Chechik 
Sandro Chia 
Christo
Franco Cisternino 
Roberto Crippa 
Vanni Cuoghi

Salvatore D’Anna 
Giorgio De Chirico 
Filippo De Pisis 
Claudia Dellaclà 
Martine Della Croce 
Domenico Di Genni
Piero Dorazio
Gianni Dova

Tano Festa 
Stefano Fioresi 
Giosetta Fioroni 
Salvatore Fiume 
Rossano Foscato

Gaudio 
Giuliano Giuggioli 
Aldo Giusti 
Andrea Gnocchi 
Fabio Grassi 
Giorgio Griffa 
Virgilio Guidi 
Riccardo Gusmaroli 
Renato Guttuso

Fabio Inverni 
Emilio Isgrò

K
Mark Kostabi

Walter Lazzaro
Susan Leyland

U
Umberto Lilloni 
Irene Lopez 
Remo Lorenzetti 
Riccardo Luchini


Mino Maccari
Marco Manzella 
Giovanni Maranghi 
Elio Marchegiani 
Sebastian Matta 
Gianfranco Meggiato 
Valerio Melchiotti 
Marco Mezzacappa 
Giuseppe Migneco 
Roberto Miniati 
Francesco Musante 
Anton Zoran Music

Sergio Nardoni 
Francesco Nesi 
Ugo Nespolo 
Antonio Nunziante 
Matteo Nuti

Armando Orfeo

Mimmo Paladino 
Fabiano Parisi 
Achille Perilli 
Antonio Possenti

R
Rabarama
Alessandro Reggioli
Paola Romano
Ottone Rosai
Mimmo Rotella

Salvo 
Aligi Sassu 
Emilio Scanavino 
Marcello Scarselli 
Mario Schifano 
Marcello Scuffi 
Gino Severini 
Antonio Sidibè 
Turi Simeti 
Mario Sironi 
Ardengo Soffici 
Paolo Staccioli 
Tino Stefanoni

T
Emilio Tadini
Orfeo Tamburi 
Matteo Tenardi 
Pier Toffoletti 
Giulio Turcato

Franco Uncini

Paola Vallini 
Victor Vasarely 
Emilio Vedova 
Angiolo Volpe 


W
Andy Warhol


Stay tuned...

Si è inaugurata a Pisa "NESPOLO A SANTA MARIA DELLA SPINA".



Ieri si è inaugurata a Pisa "NESPOLO A SANTA MARIA DELLA SPINA".

Una mostra del deciso taglio antologico dove con solo 8 opere il fruitore riesce a cogliere l'intero percorso artistico degli ultimi 30 anni intrapreso dall'artista piemontese.
Organizzata da Casa d'Arte San Lorenzo, in collaborazione con il C.R.A. di San Miniato, per il Comune di Pisa all'interno della neo restaurata Chiesa di Santa Maria della Spina, curata da Riccardo Ferrucci con il coordinamento dell'Arch. Luca Masi, ha attirato un folto numero di collezionisti ed appassionati.









Presentata pochi minuti prima dell'apertura al pubblico, al Sindaco della città della Torre Pendente, Marco Filippeschi, il quale ha conferito a Ugo Nespolo una targa a ricordo dell'evento, la mostra resterà aperta fino al prossimo 31 luglio.




Già dai primi minuti, immediatamente successi all'apertura della porta monumentale della Chiesa, che dopo alcuni anni fermo per restauri è stata restutuita ai cittadini e ai turisti della città natale di Galileo Galilei, un folto numero di visitatori si è accalcato all'interno dello spazio espositivo. Una stima approsimativa ha visto nelle due ore successive all'inaugurazione, diverse centinaia di persone, accorse a riviedere "LA SPINA" così come i pisani chiamano "confidenzialmete", la chiesa sulla sponda dell'Arno...






con Luca Masi, Riccardo Ferrucci ed il Maestro

con Filippo Lotti e Ugo Nespolo

 
Maggiori info su

mercoledì 25 maggio 2016

UNEXPECTED LANDSCAPES - PAESAGGI INATTESI

Anche il giovane e bravo Giacomo Montanelli in questa importante collettiva



UNEXPECTED LANDSCAPES - PAESAGGI INATTESI
Castè di Riccò del golfo - Corte Paganini

Si inaugura giovedì 2 giugno alle ore 17.30 presso la Corte Paganini, antica residenza di Castè di Riccò del Golfo, in provincia di la Spezia, la mostra ideata e curata da Alessio Guano, con il contributo della Dott.ssa Tiziana Clara Luisi.
Diciotto gli artisti selezionati ed invitati dai curatori ad elaborare e rendere propria la seguente frase di Darko Pandakovic, architetto paesaggista e docente del Politecnico di Milano:
“non vediamo più con i nostri occhi, vediamo quello che gli altri ci suggeriscono di vedere”

Ecco il testo di presentazione del progetto a cura di Alessio Guano

In occasione della nuova programmazione degli eventi legati allo spazio Atelier97 Arte Contemporanea di La Spezia, ho pensato di proporre ad alcuni artisti selezionati del circuito della galleria un nuovo progetto: UNEXPECTED LANDSCAPES: PAESAGGI INATTESI. L’idea è stata quella di coinvolgere un numero limitato di artisti gravitanti attorno alla ricerca contemporanea che potessero offrire una visione ampia, anche se non esaustiva, delle realtà che ci circonda. Prendendo come spunto di riflessione la frase sopra citata di Darko Pandakovic, architetto impegnato da anni nella valorizzazione del patrimonio paesaggistico, ogni artista ha interpretato la tematica attraverso il suo personale linguaggio. Sebbene vi sia una naturale ed inconsapevole attrazione verso il paesaggio, la capacità di osservare ed interpretare il sistema globale, aperto e in continuo mutamento, sta lentamente perdendosi. Il progetto vuole riflettere sul significato più ampio di paesaggio inteso non solo come spazio che raccoglie e conserva panorami e bellezze naturali, ma come involucro che racchiude mondi eterogenei e questioni economiche, sociali e storiche da risolvere. La mostra non vuole quindi essere una semplice raccolta di opere a tema o fotografie di paesaggio, ma piuttosto vuole dare la possibilità di riflettere sul mondo contemporaneo.

Gli artisti selezionati:

Nicola Bertellotti
Hans Burger ( Hans Quasi Zen Burger )
Hans Clavin
Luca Dal Vignale
Marcello Diotallevi
Luc Fierens
Alberto Gallingani
Alessio Guano
Reinhardt Kenneth
Philip Maltman
Lucia Marcucci
Elena Marini
Dazo Molino
Giacomo Montanelli
Lamberto Pignotti
Albino Pitti
Pedro Tribizon Frisneda
Roberto Vendasi

“Quasi Pinocchio” la storia del burattino nelle canzoni di Beppe Dati interpretata da pittori toscani del XXI secolo

L'amico Filippo Lotti, vulcanico ed instancabile si è "inventato" anche questa! 
Da non perdere!!!



“Quasi Pinocchio”
la storia del burattino nelle canzoni di Beppe Dati
interpretata da pittori toscani del XXI secolo


COLLODI (PT) – In occasione del 60° anniversario dell’inaugurazione del Parco di Pinocchio ed in concomitanza con il 29° compleanno di Pinocchio, la Fondazione Nazionale Carlo Collodi presenta la mostra “Quasi Pinocchio”: la storia del burattino nelle canzoni di Beppe Dati interpretata da pittori toscani del XXI secolo.
L’esposizione, curata da Filippo Lotti, si inaugura sabato 28 maggio 2016 alle ore 12.30 nel Museo del Parco di Pinocchio (Via San Gennaro 6, Collodi PT).
Fortemente voluta dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi e dal suo presidente Pier Francesco Bernacchi, che da subito ha abbracciato questa importante iniziativa artistica e culturale, è progetto in cui si fondono musica e arte.
Riunisce diciannove pittori tra i nomi più noti del panorama artistico toscano, invitati a elaborare secondo la loro cifra stilistica ed iconografica un lavoro pittorico ciascuno, ispirato ad uno dei brani dell’opera musicale “Quasi Pinocchio” del famoso paroliere e cantautore fiorentino Beppe Dati: Antonio Bobò, Tiziano Bonanni, Elio De Luca, Fabio De Poli, Raffaele De Rosa, Franco Mauro Franchi, Gianfranco Giannoni, Giuliano Giuggioli, Graziano Guiso, Fabio Inverni, Remo Lorenzetti, Mario Madiai, Giovanni Maranghi, Gianfalco Masini, Francesco Nesi, Cristina Palandri, Gabriele Erno Palandri, Lisandro Rota, Paolo Tesi.
Le opere elaborate propongono un viaggio attraverso forme e colori del fantastico mondo descritto da Collodi rivisitandolo alla luce delle canzoni di Dati.
Alcuni di questi artisti avevano già affrontato il tema “Pinocchio”, mentre altri si sono confrontati per la prima volta con l'universo collodiano.
L’esposizione raccoglie così 19 opere originali realizzate con varie tecniche pittoriche, ma tutte dello stesso formato.
La bellezza ed in certi casi la drammaticità delle immagini rappresentano il mondo di Pinocchio, visto dagli occhi di artisti che parlano, si raccontano e raccontano le avventure del burattino più famoso al mondo, con un linguaggio artistico contemporaneo.

A disposizione dei visitatori il catalogo “Pinocchio a Collodi 60° - 60 anni del Parco di Pinocchio con l’arte contemporanea” che raccoglie le opere delle ultime acquisizioni e donazioni (2003-2016) della Fondazione e le opere del progetto “Quasi Pinocchio”, apparato arricchito dal testo critico della storica dell’arte Daniela Pronestì.

L’esposizione proseguirà, fino al 31 ottobre, nella Sala del Grillo del Parco di Pinocchio, e sarà visitabile tutti i giorni, inclusi i festivi, dalle 9.00 al tramonto, con orario continuato. Ingresso riservato ai visitatori del Parco.

Info: Fondazione Nazionale Carlo Collodi - 0572 429613 - fondazione@pinocchio.it


Genere: mostra collettiva di pittura
Artisti: Antonio Bobò, Tiziano Bonanni, Elio De Luca, Fabio De Poli, Raffaele De Rosa, Franco Mauro Franchi, Gianfranco Giannoni, Giuliano Giuggioli, Graziano Guiso, Fabio Inverni, Remo Lorenzetti, Mario Madiai, Giovanni Maranghi, Gianfalco Masini, Francesco Nesi, Cristina Palandri, Gabriele Erno Palandri, Lisandro Rota, Paolo Tesi.
Titolo: “Quasi Pinocchio” - la storia del burattino nelle canzoni di Beppe Dati interpretata da pittori toscani del XXI secolo
A cura di: Filippo Lotti
Coordinamento: Isabella Belcari
Inaugurazione: sabato 28 maggio 2016, ore 12.30
Luogo: Museo del Parco di Pinocchio, Via San Gennaro 6 - 51012 Collodi PT
La mostra proseguirà nella Sala del Grillo del Parco di Pinocchio.
Periodo: 28 maggio – 31 ottobre 2016
Orari: Aperto tutti i giorni, inclusi i festivi, dalle 9:00 al tramonto, con orario continuato. Ingresso riservato ai visitatori del Parco.
Organizzazione: Fondazione Nazionale Carlo Collodi (in occasione del 60° anniversario dell’inaugurazione del Parco di Pinocchio)
In collaborazione con: C.R.A. - Centro Raccolta Arte
Con il contributo di: Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia
Media partner: Radio Bruno Toscana
Ufficio stampa: FuoriLuogo – servizi per l’Arte
Info: Fondazione Nazionale Carlo Collodi - 0572 429613 - fondazione@pinocchio.it
Catalogo in mostra, con testo critico di Daniela Pronestì.
 

In attesa di NESPOLO A SANTA MARIA DELLA SPINA



In attesa dell'apertura della mostra NESPOLO A SANTA MARIA DELLA SPINA, organizzata congiuntamente dal C.R.A. e Casa d'Arte San Lorenzo per il Comune di Pisa e curata dall'amico Riccardo Ferrucci con il prezioso coordinamento dell'Arch. Luca Masi e che aprirà i battenti venerdì prossimo, 27 maggio alle ore 18'00, mi fa piacere riproporvi una intervista che feci al Maestro nel 2011, all'interno del suo favoloso studio Torinese, in occasione della Settimana dell'Arte dello stesso anno.

Il video con la regia di Luca Dal Canto
e le riprese riprese di Luca Dal Canto e Anita Galvano con il montaggio di Luca Dal Canto e Filippo Morelli, offre ancora oggi uno spaccato reale di chi è Ugo Nespolo all'interno dello scenario artistico italiano e non solo...

lunedì 23 maggio 2016

Si sono spenti i rflettori sulla mostra di Christian Balzano A PELLE VIVA

Ieri, domenica 22 maggio si sono spenti i rflettori sulla mostra di Christian Balzano A PELLE VIVA.

Curata da Marco Bazzini, organizzata da Casa d'Arte San Lorenzo con il coordinamento di Filippo Lotti ed ospitata nella prestigiosa sede della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, è stata una mostra intensa ed apprezzata, con un numero incredibile di visitatori per la piazza di San Miniato.

Il finissage di ieri, alla presenza del Sindaco di San Miniato, l'artista, il curatore e lo staff della Galleria, è stato anche il pretesto, oltre che per la presentazione al pubblico del catalogo (edito da Maretti Editore, a breve disponibile in libreria), anche del video girato dal regista Viacheslav Slava Zakharov titolare della VZfilms


video


il catalogo


Marco Bazzini, Viacheslav Slava Zakharov, Christian Balzano, Paolo Bacchereti, Filippo Lotti e Vittorio Gabbanini, Sindaco di San Miniato

Viacheslav Slava Zakharov, Christian Balzano, Paolo Bacchereti di Casa d'Arte San Lorenzo e Filippo Lotti



Viacheslav Slava Zakharov, Christian Balzano, Paolo Bacchereti di Casa d'Arte San Lorenzo

domenica 22 maggio 2016

A proposito di FACE TO FACE...

A Parma, alla Galleria San Ludovico, come vi avevo già annunciato (vedi http://lastanzaprivatadellarte.blogspot.it/2016/04/stefano-fioresi-face-to-face-cura-di.html), si inaugurata ieri, sabato 21 maggio, la personale di Stefano Fioresi FACE TO FACE, a cura di Chiara Canali in collaborazione con Casa d'Arte San Lorenzo.
Una mostra di grande qualità, respiro e gusto che merita essere visitata.
 Tanti i collezionisti, gli amici e gli artisti che sono passati nel corso della serata...











con Stefano Fioresi



con Chiara Canali, l'artista, Antonella Tabani e Paolo Bacchereti



Patrizia Giacobazzi, Ali Hassoun, Eric Serafini